Il blog

La scoperta dei Paesi Bassi e le nuovissime fermate dell’autobus in favore delle Api

Le api sono alcuni degli insetti più importanti dell’intero ecosistema. Piccole ma instancabili, le api sono le responsabili di circa il 35% della produzione mondiale di cibo. Senza il loro lavoro, senza l’impollinazione dei fiori, non sarebbe possibile raggiungere i risultati attuali e il mondo perderebbe una parte fondamentale della sua bellezza. 

I Paesi Bassi hanno provato ad aiutare le api, salvandole dalla drastica riduzione del numero di esemplari degli ultimi dieci anni. Sono stati aggiunti ai tetti delle fermate degli autobus prati verdi carichi di fiori colorati, che hanno lo scopo di nutrire le api e aiutarle nel processo di impollinazione. 

Attualmente, si stima che nei Paesi Bassi siano presenti circa 358 specie di api diverse, ciascuna con le proprie necessità. Difenderle è importantissimo, proprio perché la Terra stessa ne ha bisogno per sopravvivere. 

L’iniziativa dei Paesi Bassi
La città scelta per la “riqualificazione delle fermate” è Utrecht, considerata come una delle più grandi di tutti i Paesi Bassi. Si è riusciti a trasformare positivamente 316 fermate, creando dei piccoli spazi sicuri in cui le api possono proliferare liberamente. Nonostante lo scetticismo iniziale, gli stessi abitanti si sono resi conto di quanto innocui siano questi animali. Se non infastidite, le api si dedicano esclusivamente a cogliere il polline dai fiori e ignorano completamente i passanti. 

Non c’è nulla di cui aver paura, quasi non ci si accorge nemmeno della loro presenza. Le stesse stazioni dell’autobus sono più belle, rilassanti e “naturali”. L’aggiunta del verde le trasforma in minuscole oasi in piena città, dove aspettare godendosi la bellezza della natura. 

Questi incredibili nuovi punti d’attesa sono un ottimo modo per combinare attenzione all’ambiente, riqualificazione del territorio e cura per le specie animali a rischio. L’obbiettivo è quello di continuare a realizzare strutture simili, ambienti dove le api sono al sicuro da qualsiasi attacco esterno. L’iniziativa è così semplice da portare avanti che potrebbe presto interessare altri Paesi, compresa l’Italia. 

La spinta verso l’innovazione e la consapevolezza ambientale è sempre più grande, sempre più capace di produrre risultati effettivi, che speriamo di vedere entro i prossimi mesi.

Foto: BrightVibes