Il blog

Le mascherine che permettono a chi non sente di leggere il labiale e restare in contatto

Sono mascherine “speciali”, con una finestra trasparente all’altezza della bocca. Servono a permettere ai non udenti di continuare a leggere il labiale e quindi a non interrompere la comunicazione durante la pandemia.

Il progetto si chiama “Una mascherina per tutti…” e arriva dalla Croce Rossa di Paliano, in provincia di Frosinone, grazie a un’idea di Simona de Amicis, volontaria.

È rigorosamente rossa ed è realizzata in pvc alimentare non corrosivo, trasparente e con funzione di filtro, lavabile fino a 60 gradi. Si tratta ancora di un prototipo, ma già 100 mascherine sono state messe a disposizione dei servizi sociali di zona per testarne la funzionalità.

“L’idea è nata dopo un corso sul Linguaggio dei Segni per bambini non udenti effettuato proprio nel nostro comitato. Dopo l’emergenza sanitaria di marzo scorso io ed altri volontari ci siamo trovati a riflettere su quale fosse il bisogno primario delle persone più vulnerabili, tra cui molti anziani e persone autistiche, non solo sordi. Da qui è nata l’idea di progettare una mascherina per loro”.  

da Croce Rossa italiana